Essere o bloggare, questo è il problema

Questo blog esiste da appena tredici giorni e già ricevo le critiche di uno die miei 25 lettori. (tra parentesi noto che nessuno ha colto la simile citazione di manzoniana memoria contenuta in un precedente post). Il suddetto si congratula per i testi (grazie!), ma, perdincibacco, da bravo comunicatore li trova ahimè troppo lunghi per il formato blog. Io stessa mi sono posta il problema e forse anche altri lo hanno fatto. Il punto è che questo “progetto” si manifesta in forma di blog solo in quanto raccoglitore di testi. L’obiettivo non è fare proseliti (fan, lettori, commentatori, quello che volete voi) nè collezionare I LIKE su facebook, quanto piuttosto di raccontare delle storie a chi ha voglia di ascoltarle. Anche sacrificando qualche minuto in più del suo tempo. Perciò, se siete dei consumatori di internet voraci e compulsivi e delle ipertesto-victims forse questo non è il posto adatto a voi. Il vantaggio di questo post è che è talmente corto, che tutti lo leggeranno. Anche quelli non veramente interessati.

Annunci

One thought on “Essere o bloggare, questo è il problema

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...